Aggiornata la tabella che ripartisce gli oneri accessori della locazione fra proprietario e inquilino

0
248

Dopo 16 anni è stato rinnovato l’accordo tra Confedilizia e i sindacati degli inquilini (Sicet, Sunia, Uniat) in merito alla ripartizione delle spese tra i proprietari di immobili ed inquilini. Non è una ripartizione da rispettare obbligatoriamente, ma vuole configurarsi più come una sorta di  vademecum . Una nuova tabella ridefinisce e aggiorna la ripartizione delle spese per oneri accessori fra proprietari e inquilini è stata concordata da Confedilizia e i sindacati degli inquilini Sunia, Sicet e Uniat. Scopo dichiarato è recepire le novità normative e tecnologiche che sono diventate sempre più comuni negli ultimi quindici anni, data cui risaliva la precedente ripartizione, ed evitare in questo modo che tali voci di spesa possano diventare elementi di contrasto nella vita di locatori e conduttori. Dunque entrano nell’elenco degli oneri gli impianti di videosorveglianza e di videocitofono, l’impiantistica centralizzata di flussi informativi e il cablaggio dei condomini, mentre una disposizione di chiusura rinvia, per le spese non previste, alle norme di legge e agli usi locali.
La tabella è stata registrata e per utilizzarla basterà richiamarla nei nuovi contratti, senza doverla allegare e quindi senza altre spese di bollo.