Concorso MIT: arrivano ben 148 Posti indeterminati al Ministero dei Trasporti

0
189

Il bando, indetto per esami, prevede l’assegnazione di contratti di lavoro a tempo pieno ed indeterminato, nell’area funzionale III – fascia economica iniziale F1, nel profilo professionale di ingegnere-architetto. C’è tempo fino all’8 luglio 2018 per inviare le domande di partecipazione.

Il concorso indetto dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, necessario per coprire le esigenze del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, assegnerà i seguenti posti di lavoro:

  • Milano e sezioni di Alessandria, Varese, Lodi e Asti: 11 posti;
  • Bergamo e sezioni di Lecco, Como e Sondrio: 6 posti;
  • Torino e sezioni di Novara, Biella, Verbania e Vercelli: 9 posti;
  • Brescia e sezioni di Cremona, Mantova e Pavia: 5 posti;
  • Genova e sezioni di Cuneo, Imperia, La Spezia e Savona: 4 posti;
  • Venezia e sezioni di Treviso e Belluno: 5 posti;
  • Verona e sezioni di Vicenza, Rovigo e Padova: 7 posti;
  • Bologna e sezioni di Ferrara, Ravenna, Rimini, Forli-Cesena: 7 posti;
  • Parma e sezioni di Piacenza, Reggio Emilia e Modena: 6 posti;
  • Ancona e sezioni di Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro-Urbino: 5 posti;
  • Roma e sezioni di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo: 14 posti;
  • L’Aquila e sezioni di Pescara, Teramo e Chieti: 4 posti;
  • Firenze e sezioni di Grosseto, Pistoia, Prato e Siena: 5 posti ;
  • Lucca e sezioni di Pisa, Livorno e Massa Carrara: 5 posti ;
  • Perugia e sezioni di Terni e Arezzo: 4 posti;
  • Cagliari e sezioni di Sassari, Oristano e Nuoro: 8 posti;
  • Napoli e sezioni di Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia: 20 posti;
  • Palermo: 1 posto;
  • Catania: 1 posto;
  • Salerno e sezioni di Avellino e Potenza: 4 posti;
  • Bari e sezioni di Foggia e Matera: 9 posti;
  • Lecce e sezioni di Taranto e Brindisi: 4 posti;
  • Reggio Calabria e sezioni di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia: 4 posti.

 

Requisiti

Al concorso sono ammessi tutti i candidati in possesso dei seguenti requisiti obbligatori:

  • laurea magistrale in Ingegneria conseguente a laurea di 1° livello in ingegneria meccanica ovvero diploma di laurea in ingegneria meccanica;
  • abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere ed iscrizione all’albo professionale degli ingegneri;
  • cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza;
  • idoneita’ fisica all’impiego;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita’ non sanabile;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici a seguito di sentenza;
  • non aver riportato la pena accessoria dell’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego ai sensi dell’art. 32-quinquies del codice penale;
  • non essere incompatibili, ai sensi della normativa vigente, con lo status di dipendente pubblico.

 

Prove d'esame

Il bando prevede lo svolgimento delle seguenti prove di selezione:

  • prova di preselezione eventualmente indetta e consistente in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico-verbale e di cultura generale;
  • una prova a contenuto tecnico-professionale;
  • una prova a contenuto teorico-pratico;
  • un colloquio.

bando

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here