Fisco/ Bonus bebè, entro il 13 giugno la domanda all’Inps

0
170

Pochi giorni ancora utili per la scadenza del del bonus bebè: entro il 13 giugno prossimo va presentata la domanda all’Inps per non perdere le mensilità arretrate. Per poter beneficiare dell’assegno la domanda va presentata, dal 1° gennaio 2019 ed entro la scadenza indicata, per un figlio nato, affidato o adottato tra il 1° gennaio e il 15 marzo di quest’anno.
L’Inps stabilisce che il termine di 90 giorni per la presentazione della domanda decorre dal 15 marzo 2019, da qui la scadenza al 13 giugno. Per le domande presentate dopo questa data, il bonus bebè decorrerà non dal 1° gennaio ma dalla data di presentazione della domanda. Per ottenere il bonus il nucleo familiare deve avere un reddito e patrimonio Isee non superiore a 25.000 euro annui.
Per effetto del dl n.119/2018 (convertito in legge n.136/2019), che ha rinnovato il bonus bebè, dal 1° gennaio 2019 l’importo dell’assegno di natalità è così strutturato.
Per un Isee inferiore ai 25.000 euro annui, l’assegno è di 80 euro al mese per un anno (960 euro)
Per un Isee inferiore ai 7.000 euro annui, l’assegno è di 160 euro al mese per un anno (1.920 euro).
La novità di quest’anno del bonus bebè è la maggiorazione del 20% per i figli successivi al primo.

L’assegno mensile di 80 euro sale così a 96 euro (per un importo complessivo di 1.152 euro annui), mentre quello di 160 euro sale a 192 euro (2.304 euro annui). Questa maggiorazione non spetta per i figli in affidamento preadottivo e per quelli in affidamento temporaneo, poiché la legge la prevede solo per i rapporti di filiazione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here