Fisco/ La Lega studia la ‘pace fiscale 2’

0
73

La Lega vuole una sorta di ‘pace fiscale 2’, visto il successo di un decreto che conta 38 miliardi di cartelle lavorate, 21 miliardi di incassi previsti e 1 milione e 700mila contribuenti interessati. A dichiararlo il sottosegretario al Mef, Massimo Bitonci sottolineando che da lì possono arrivare coperture per la prossima manovra, anche se “una tantum”.
La Lega ha allo studio comunque un corposo “pacchetto fiscale” nel quale potrebbero rientrare oltre alla pace fiscale 2, con il saldo e stralcio per le imprese, anche l’azzeramento dei costi per le piccole transazioni con carte e bancomat, altre misure per la definizione del contenzioso, l’emersione del contante.
Tra le ipotesi si starebbe ancora valutando anche una versione ‘light’ della dichiarazione integrativa speciale, senza scudi penali o per i capitali all’estero.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here