Prevenzione nel lavoro che cambia ad Ambiente Lavoro 2019

0
56

 L’impatto del digitale sul benessere dei lavoratori e le nuove definizioni di salute e sicurezza nell’industria 4.0. Gli incidenti stradali e il rischio sismico negli ambienti di lavoro. L’uso delle attrezzature per sollevare materiali senza infortuni e il lavoro sicuro in ambienti confinati. Ma anche il bando di concorso sulla creazione di un archivio di buone pratiche in edilizia, lanciato a luglio scorso e in scadenza a novembre; il punto sul progetto OiRA; lo stato dell’arte sulle iniziative di formazione nei luoghi di lavoro. E’ questo in sintesi il “menu” dell’offerta complessiva di convegni, seminari e workshop che anche quest’anno l’Inail porta ad Ambiente Lavoro, Salone nazionale della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il mondo della prevenzione aziendale a Bologna dal 15 al 17 ottobre. Appuntamento di riferimento per enti pubblici, imprese private e per la molteplicità di attori coinvolti a vario titolo nelle politiche e nelle strategie di prevenzione aziendale, Ambiente Lavoro arriva alla soglia dei vent’anni di svolgimento con la 19ma edizione che si tiene a Bologna negli spazi del quartiere fieristico dal 15 al 17 ottobre.

Ricercatori e professionisti Inail presenti in comitati e convegni. Come di consueto, l’Inail vi partecipa come ente co-promotore nel comitato scientifico e come soggetto co-organizzatore, sotto il coordinamento della Direzione centrale prevenzione e in sinergia con le Consulenze professionali e i Dipartimenti tecnici di settore, attraverso la partecipazione dei suoi professionisti, tecnici e ricercatori nei comitati preparatori e nelle segreterie scientifiche dei convegni nazionali.

I seminari promossi da Ausl Modena con il supporto dell’Istituto. In particolare, la partecipazione dell’Istituto, è prevista nei 2 seminari incentrati sulla direttiva REACH-OSH 2019 Sostanze pericolose su valutazione del rischio e valutazione dell’esposizione, su agenti fisici e salute nei luoghi di lavoro (dBA_2019), e nel convegno nazionale “Lo stato di salute e sicurezza dei lavoratori: facciamo il punto”, in programma mercoledì 16 ottobre a partire dalle 9, a cui porterà il saluto istituzionale dell’Inail il direttore centrale Prevenzione, Ester Rotoli. Tutti questi incontri sono promossi dall’Azienda unità sanitaria locale di Modena per conto della regione Emilia-Romagna e dei Gruppi tecnici interregionali di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con il diretto coinvolgimento dell’Istituto.

Nei seminari Inail lo stato dell’arte su formazione e sugli infortuni edili. E sarà ancora il direttore Rotoli, che di Ambiente Lavoro è componente del comitato promotore, a introdurre e coordinare il primo (il 16 ottobre alle 10 in Sala Bolero) dei due seminari organizzati dall’Inail, che a distanza di tredici anni dal primo accordo Stato-Regioni del 2006 in tema di formazione aziendale, farà il punto sulle modifiche apportate nel 2011 e nel 2016 e proporrà azioni di miglioramento per pervenire a un sistema formativo nazionale efficace e incisivo. Degli infortuni in edilizia e dell’aiuto che potrà giungere dal costituendo archivio delle buone pratiche, oggetto del concorso nazionale bandito a luglio dall’Istituto insieme alle Regioni e al Consiglio nazionale degli ingegneri, se ne occuperà il secondo seminario, in programma il 17 ottobre alle 10 presso la sala Mozart.

OiRA e il tool per gli uffici. Anche di OiRA (Online interactive Risk Assessment), l’applicativo di valutazione dei rischi, si parlerà ad Ambiente Lavoro 2019. Lo farà il corso formativo organizzato da Inail e dall’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha) il 16 ottobre alle 16 nella sala Nettuno, in cui i professionisti dell’Istituto presenteranno il primo tool per gli uffici, già realizzato e disponibile online, e illustreranno i progetti futuri.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here