Cronaca nazionale/ Uccisa con una dose massiccia di farmaci, arrestata la nuora

0
52

Sfuma l’alone di mistero intorno ad una caso di cronaca nera. Svolta nell’indagine sulla morte di una 76enne ex funzionaria della Regione Toscana il cui corpo fu ritrovato in un sacco a pelo in un fosso a Riotorto (Livorno).
I carabinieri hanno arrestato la nuora della vittima: è accusata di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Per concorso nei reati contestati è indagato il figlio della 76enne.
Sarebbe stata una dose massiccia, circa 10 volte superiore a quella prescritta, di un farmaco che già assumeva ad uccidere l’ex funzionaria della Regione.