Un vino,un territorio / Friuli-Ribolla Gialla “Vigne Orsone” Bastianich Winery

0
18

Pietro Colagiovanni*

Il territorio: il Friuli, negli ultimi decenni, è probabilmente la regione che ha conseguito uno degli exploit più soprendenti nel settore della produzione vitivincola. Territorio dalla lunga tradizione enoica negli ultimi anni, nonostante la diatriba da cui è uscito perdente sul Tocaj (denominazione che l’Unione Europea ha attribuito all’Ungheria) il Friuli si è affermato con un originale mix di vitigni autoctoni e internazionali, prevalentemente a bacca bianca, che forniscono produzioni di qualità e di buona penetazione sul mercato.Pubblicità

Oggi ci occupiamo proprio di un vino prodotto con un, ormai notissimo, vitigno autoctono friulano: la Ribolla Gialla. Il vino è prodotto a Cividale del Friuli, a 17 chilometri da Udine nell’ambito della Doc Colli Orientali. Si tratta, come dice il nome stesso, della fascia orientale della ex provincia di Udine (il Friuli regione autonoma è stato interessato nel 2014 da una riorganizzazione delle autonomie regionali) vicina ai confini con la Slovenia. Cividale del Friuli (11.000 abitanti) ha una storia antichissima ed è il centro che ha dato il nome a tutta la Regione. Fu fondata, infatti, da Giulio Cesare proprio con il nome Forum Iulii.

La cantina che produce questa ottima Ribolla gialla non è un caso di omonimia. Si tratta proprio dei Bastianich star della cucina in America, la mamma, e notissima star della televisione (Master Chef su tutti) il figlio Joe. Fondata nel 1997 su 40 ettari è il ritorno alla tradizione e al legame con la terra di origine per una famiglia che ha fatto conoscere, con grandissimo successo, al mondo i colori e i sapore della tradizione italiana.

Le vigne della tenuta sono due e queste da cui proviene la Ribolla sono situate proprio sulle colline di Cividale, con la bora a battere i vigneti e a produrre un’aromaticità caratterizzante.

Il vitigno: il vino è prodotto in purezza con Ribolla Gialla. Un vitigno antichissimo coltivato nelle zone di Gorizia e Udine ma anche nelle vicine colline slovene e nelle Isole Ionie. Il vitigno dà origine a vini dal bel colore giallo paglierino, dalla spiccata acidità e da diffuse note floreali.

Il vino: Vigne Orsone (2018) è un vino che non fa legno, è vinificato in acciaio con sei mesi di affinamento sui lieviti con operazioni di batonnage (rimescolamento) settimanali. Il colore è di un giallo paglierino leggiadro, al naso prevolgano le note fruttate e floreali, con una buona mineralità di supporto. Al sorso è un vino equilibrato, con freschezza prevalente, una freschezza limpida e gradevole, tale da rendere il prodotto piacevole, elegante e di ottima beva. Da consumare giovane è perfetto con antipasti di mare, con frutti di mare ed anche con sushi.

Valutazione: 3,75/5

Prezzo medio: 15 euro

Rapporto qualità/prezzo: favorevole

* fondatore del gruppo Terminus, comunicatore, sommellier Ais

Seguite Terminus Vino e territorio su

www.informamolise.com

www.negozioterminus.it

Facebook pagina Terminus Vino e territorio

Twitter @gruppoterminus

Contattateci ai seguenti recapiti:

mail [email protected]

segreteria Terminus Vino e territorio 0874418684 dal lunedì al venerdì 9-13 15,30-18,30