Coronavirus, il 15 giugno riaprono i centri estivi

0
38

Prosegue il piano di graduale ritorno alla normalità previsto nella ‘fase 2’ di contenimento dell’epidemia da coronavirus. Dopo l’ok del Comitato Tecnico Scientifico e con uno stanziamento di 185 milioni, i centri estivi possono partire, dando un aiuto ai tanti genitori tornati al lavoro con la Fase 2.

La data fissata è quella del 15 giugno, ma sui tempi l’ultima parola spetterà alle Regioni, che se pronte possono anticiparne l’apertura, oppure in caso di eventuali contagi territoriali, possono posticiparla.
Il Veneto, come annunciato dal presidente Luca Zaia, già dalla prossima settimana potrebbe aprire i suoi centri estivi, organizzati anche dalla Diocesi, da fattorie didattiche e scuole paritarie.