Coronavirus, in Italia riaccesi dieci focolai

0
73

Il coronavirus non è sconfitto e i casi di cronaca lo confermano. In Italia si sono riaccesi dei focolai. In alcune regioni si stanno registrando situazioni critiche e l’Istituto della Sanità invita alla prudenza per evitare che si possa verificare la stessa situazione che stanno vivendo altri paesi con la seconda ondata del virus.
Ora sono gli uffici e i posti di lavoro a preoccupare. I contagi che si stanno registrando in questi giorni sono relativi al periodo che va dal 18 maggio a 1 giugno, quando c’è stata una prima apertura, ma non ancora tra le varie regioni. Per fortuna non sembrano essere ancora dati preoccupanti.
Attualmente i focolai presenti in Italia sono dieci: quello di Mondragone,Palmi, Bologna, Montecchio, Bolzano, Como, Province di Prato e Pistoia, Porto Empedocle, Alessandria e Roma.