Vino/ Distillazione d’emergenza, si parte

0
5

E’ stata una delle richieste del mondo enoico durante l’epidemia da coronavirus.

La frenata delle esportazioni di vino a seguiro della pandemia ha colpito duramente il mondo del vino di alta qualità. E i produttori hanno fortemente richiesto una distillazione d’emergenza utilizzando lo stoccaggio.

Dalla politica arriva una prima risposta: è stato pubblicato sul sito del Ministero delle Politiche Agricole l’atteso decreto applicativo per la distillazione d’emergenza, con la trasformazione di 150 milioni di litri di vino (in Italia solo vino comune) in gel disinfettante o bietanolo.

La misura, finanziata dall’Ue, punta a fronteggiare da un lato la carenza di alcool italiano, e dall’altro la profonda crisi del vino.