Vino e ristorazione protestano contro il Dpcm

0
12

In serata ci dovrebbe essere la conferenza stampa di presentazione dei ristori promessi dal Governo, ma già monta la protesta contro il Dpcm che impone la chiusura alle 18 per bar e ristoranti.
Lo chef n. 1 d’Italia, Massimo Bottura, ha scritto a Conte formulando proposte alternative (apertura fino alle 23, ristori in base alle perdite, sgravi fiscali e Iva al 4%), ma anche l’appello dei Vignaioli Indipendenti Fivi.
Le stime sui consumi sono nefaste e parlano di un -48% sul 2019, con una perdita di 41 miliardi di euro.