Vino, sono dodici le etichette italiane nella “Robert Parker Wine Advocate Top 100 Wine Discoveries 2020”

0
39
E’ costante la presenza, sempre con buoni numeri, dei vini italiani nelle grandi guide mondiali. Sono i 12 vini italiani da scoprire (tre vini dalla Sicilia, tre dalla Toscana, tre dal Piemonte , due dalla Campania ed uno dall’Alto Adige), nella “Robert Parker Wine Advocate Top 100 Wine Discoveries 2020” n. 1, la nuova “chart” che, da quest’anno, viene pubblicata da una delle pubblicazioni più autorevoli del mondo del vino.
Non è una classifica, ma una lista di 100 vini da scoprire, tutti con lo stesso peso, e con il tema della sostenibilità tra i più importanti nella scelta. Una lista che guarda a tanti Paesi produttori di vino, come Italia e Francia, Usa e Canada, Australia e Nuova Zelanda, Argentina e Cile, Germania e Austria, Spagna e Portogallo, ma anche Sudafrica e Cipro, Cina e Libano.
Un riconoscimento importante, che accende la luce su territori e produttori, e che è ancor più importante vista l’autorevolezza della rivista, e anche il momento difficile che tutti i produttori di vino stanno vivendo.