Prato/ Spaccio di droga: parroco agli arresti domiciliari

0
5

Una notizia terribile, che rischia di provocare un terremoto negli ambienti religiosi. Arrestato per spaccio di stupefacenti a Prato, un sacerdote,  coinvolto in un’indagine della polizia su feste a base di cocaina e di Gbl, la cosiddetta “droga dello stupro”. Il parroco, 40 anni, è stato messo agli arresti domiciliari .

Le accuse sono di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti. Il sacerdote da pochi giorni ha lasciato gli incarichi nella Parrocchia.

Pubblicità

Secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile di Prato, vi è stata importazione di droga dall’Olanda.

Secondo la polizia la droga sarebbe stata pagata con le offerte dei parrocchiani e destinata a persone contattate tramite siti di incontri sessuali. 

foto di repertorio

Pubblicità