Lo studio/ Crescono gli occupati: per la prima volta dalla pandemia superano 23 milioni

0
1

uone notizie dal fronte Istat che nel suo resoconto annuale sottolinea come per la prima volta dall’inizio della pandemia gli occupati tornano sopra quota 23 milioni con la notizia ancora più positiva che continua a calare la disoccupazione, infatti, l’occupazione è cresciuta di 700mila unità su gennaio 2021, anche se resta inferiore al periodo pre pandemia di 115mila unità. La crescita dell’occupazione sul mese (+0,3%) ha riguardato uomini e donne, dipendenti a termine e autonomi, persone tra i 25-34 anni e ultra 50enni. Aumentano soprattutto i contratti a tempo determinato, con un più 0,6% su ottobre (+19mila unità) e del 17% su novembre 2020 (+448mila unità), periodo fortemente segnato dall’emergenza sanitaria. Gli occupati con contratto a termine a novembre sono 3.086.000, complessivamente nel mese di riferimento il tasso di occupazione sale al 58,9%.

L’istituto di statistica segnala infatti come a novembre prosegue la crescita dell’occupazione osservata nei 2 mesi precedenti, facendo registrare in 3mesi un aumento di quasi 200mila occupati, di conseguenza diminuisce la disoccupazione, il cui tasso scende a novembre al 9,2% con una riduzione di 0,2 punti sul mese e di 0,4 punti su novembre 2020. Le persone in cerca di lavoro sono 2.338.000, in calo di 43mila unità su ottobre e di 53mila unità su novembre 2020, a novembre si assiste poi a un calo significativo degli inattivi tra i 15 e i 64 anni con una riduzione di 46mila unità (-0,3%) su ottobre e di 633 mila unità su novembre 2020 (-4,6%). Il tasso di inattività, salito rapidamente durante l’emergenza sanitaria, cala invece al 35%.

Pubblicità

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni scenda a novembre di 0,2 punti su ottobre e di 2,7 punti su novembre 2020 fissandosi al 28%, e sottolinea come il tasso di occupazione in questa fascia di età sia però in leggero calo al 18% ovvero -0,3 punti su ottobre ma +1,4 punti su novembre 2020. Gli occupati in più su novembre 2020 tra i 15 e i 24 anni sono 80mila.

Cresce il tasso di occupazione tra i 25 e i 34 anni al 63,5% con +0,1 punti sul mese e +3,8 punti sull’anno, gli occupati sono 8mila in più sul mese e 212 mila in più sull’anno. Il tasso di occupazione nella fascia tra i 35 e i 49 anni è al 73,6% con un calo di 0,1 punti sul mese e un aumento di 1,1 punti sull’anno. Nella fascia 50-64 anni si ha invece un tasso di occupazione a novembre del 61,3% con un aumento di 0,7 punti su ottobre e di 1,5 punti su novembre 2020.

Alfredo Magnifico

Pubblicità