Spettacolo/ Alle 21.30 Jacopo Cullin in scena nel suggestivo scenario dell’Anfiteatro di Tharros

0
11

Riceviamo e pubblichiamo

Tutto pronto a Cabras per la tappa del tour estivo di “È inutile a dire!”, il nuovo spettacolo di  Jacopo Cullin in scena venerdì 22 luglio nel suggestivo scenario dell’Anfiteatro di Tharros.

Pubblicità

 Alle 21.30 Cullin, incalzato dal rodato compagno di palcoscenico Gabriele Cossu, porterà in scena tre dei suoi storici personaggi (Signor Tonino, Salvatore Pilloni e Angioletto Biddi ‘e Proccu), perfetti interpreti di testi sapientemente scritti per far sorridere e riflettere di fronte alle paure e nevrosi del nostro tempo. Attraverso le loro poetiche visioni, l’attore evidenzia problemi e fragilità della attuale società, dominata dalla fugacità delle relazioni e dalla costante crisi esistenziale che pervade l’essere umano. Anche la musica sarà protagonista, con  Matteo Gallus al violino, Riccardo Sanna alla fisarmonica e Andrea Lai al contrabbasso.

 “Finalmente ritorno a Tharros dopo 17 anni. Un luogo magico al quale sono particolarmente legato. Portare qui il mio spettacolo è una soddisfazione immensa. Cercheremo di goderci ogni istante e non vediamo l’ora di salire sul palco, sarà una bella festa!”, dice Cullin. L’evento è organizzato in collaborazione con la Fondazione Mont’e Prama e il festival Dromos. Dopo Cabras, “È inutile a dire!” farà tappa al Parco dei Suoni di Marina di Cardedu (sabato 30 luglio).

 Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale dell’artista (www.jacopocullin.com) e i canali del Circuito Boxoffice Sardegna.

 L’ARTISTA – Jacopo Cullin è un attore e regista cinematografico italiano. Ha partecipato nel ruolo di protagonista a numerose serie tv prodotte da Rai e Mediaset e attualmente è impegnato nelle riprese della seconda stagione serie televisiva “Le indagini di Lolita Lobosco”, con Luisa Ranieri, diretta da Luca Miniero. Sul grande schermo è stato protagonista di svariate pellicole di successo come “L’Arbitro” e “L’Uomo che Comprò la Luna” di Paolo Zucca, “La Stoffa dei Sogni” di Gianfranco Cabiddu e “La Buca” di Daniele Ciprì. Come regista ha realizzato numerosi cortometraggi premiati in diversi festival italiani, spot pubblicitari e campagne per il sociale, dirigendo nel 2013 il cortometraggio Special Olympics e Gigi Riva per l’apertura dei giochi estivi Special Olympics. A teatro si è esibito nei più importanti palcoscenici isolani con gli spettacoli “Sei in me!”, “Non ricordo nulla” e l’attuale e recente “È inutile a dire!”.

Pubblicità