Flash Mob al Mercato delle Erbe di Bologna il 25/9 tra classici Disney, teatro e tanta frutta

0
37
mercoledì 25 settembre a Bologna al Mercato delle Erbe di via Ugo Bassi, storica location per la spesa quotidiana nel cuore della città felsinea, si terrà un evento insolito che coniuga due mondi apparentemente lontani ma accomunati dalla passione: l’ortofrutta e il teatro. A partire dalle 9 i cittadini, i turisti e le persone che fanno la spesa saranno infatti coinvolti in un flash mob teatral-musicale, ispirato al classico Disney La Bella e la Bestia

Una performance con 15 attori, alcuni in abiti di scena e altri mimetizzati tra negozianti e clienti, per una grande festa nel cuore della città, con una protagonista, Belle, interpretata da Bianca Sabiu, giovane talento forlivese figlia di Marco Sabiu, spumeggiante direttore d’orchestra del Festival di Sanremo e collaboratore di Ligabue, Pavarotti e Morricone, che ha collaborato alla realizzazione della parte musicale dell’evento.

Il Flash Mob La Bella e la Bestia rientra nel progetto Spettacoli alla Frutta promosso da Consorzio Bestack con la direzione artistica di Alberto Ricci e inpartnership con 13 brand leader del settore ortofrutticolo.

La Bella e la Bestia al Mercato delle Erbe di Bologna
Mercoledì 25 settembre un flash mob tra musica, teatro e tanta frutta
 
Una performance con 15 attori, ispirata al celebre musical della Disney, che coinvolgerà pubblico e passanti e animerà lo storico mercato coperto cittadino 
 
Dopo il successo di “Spettacoli alla Frutta” all’ultima fiera Macfrut a Rimini, Consorzio Bestack organizza un nuovo evento in un luogo altrettanto insolito per le performance teatrali, ma storicamente molto significativo per gli acquisti di ortofrutta a Bologna, coinvolgendo 13 brand leader del settore ortofrutticolo, per conoscere il mondo della frutta e verdura da una prospettiva completamente inedita
Tra i banchi del Mercato delle Erbe di Bolognamercoledì 25 settembreaccadrà qualcosa di speciale. Belle, la protagonista del grande classico della Walt Disney “La Bella e la Bestia”, si aggira tra piramidi di mele e susine, pere e uva, kiwi e pomodori, incerta nella scelta, tra tante bontà. Saranno i negozianti a consigliarla, svelando, tra un ritornello e una rima, i segreti della loro merce migliore; un irresistibile dialogo in musica dal quale di certo neppure i passanti resteranno esclusi. Sarà infatti un vero e proprio flash mob teatrale e musicale unico nel suo genere, quello in programma nel cuore città felsinea, un musical mai realizzato prima d’ora, ambientato in uno dei luoghi quotidiani più animati, frequentati, colorati e caratteristici di Bologna, che unisce due mondi apparentemente lontani, ma uniti dalla passione: l’ortofrutta e il teatro.
 
L’evento bolognese del 25 settembre, che vede la direzione artistica di Alberto Ricci – artista forlivese che da 25 anni lavora nel mondo del teatro a trecentosessanta gradi, come regista, attore, autore, presentatore e organizzatore di eventi – è la seconda tappa di un progetto innovativo di comunicazione e informazione sul mondo ortofrutticolo ideato dal Consorzio Bestack e iniziato con il contest teatrale “Spettacoli alla Frutta”, realizzato lo scorso maggio al  Macfrut di Rimini in partnership con 13 aziende leader del settore ortofrutticolo. “Spettacoli alla Frutta” ha aperto una strada in questa direzione, creando grande sintonia tra le aziende coinvolte e spingendole a esplorare una nuova modalità di comunicazione per il settore, capace di raccontare l’eccellenza del prodotto attraverso il linguaggio più appassionato e coinvolgente, quello del teatro, dando allo stesso tempo l’opportunità a compagnie amatoriali di sperimentare la propria abilità e di esibirsi in contesti decisamente fuori dal comune, affrontando testi curiosi e insoliti.
 
Protagonisti del flash mob teatrale e musicale – che si ripeterà tre volte nel corso della mattinata, dalle 9 in poi, coinvolgendo un pubblico sempre diverso – saranno 15 attori , alcuni in abiti di scena e altri mimetizzati tra negozianti e clienti, provenienti da tre compagnie amatoriali romagnoleQaos, OGM-Organismi Geneticamente Musicalizzati e Compagnia delle Rose. Belle sarà interpretata da Bianca Sabiu, giovane talento forlivese, figlia di Marco Sabiu, spumeggiante direttore d’orchestra del Festival di Sanremo e collaboratore di Ligabue, Pavarotti e Morricone, che ha collaborato alla realizzazione della parte musicale dell’evento.

La performance, nata come originale sorpresa per le aziende coinvolte in omaggio ai loro prodotti – l’arancia rossa di Sicilia di Oranfrizer, la fragola Solarelli della Basilicata, la mela Melinda della Val di Non, le pesche e nettarine dell’Emilia Romagna Valfrutta Fresco, il pomodoro autentico di Sicilia e Sardegna iLcamone, l’uva di Puglia Viviana, il kiwi Jingold dal cuore colorato, la susina-albicocca Metis, il carciofo di qualità Violì, il melone dolce e precoce di Sicilia del Consorzio Mundial, l’anguria midi dal look fashion Perla Nera, la regina delle pere Angelys e i piccoli frutti Delizie di bosco del Piemonte – si è trasformata presto in una sorpresa per l’intera città e in un’occasione per raccontare in maniera inedita il mondo della frutta a un pubblico ampio e variegato.
 
La notizia del progetto inizierà a diffondersi prima della data del flash mob, con un percorso di avvicinamento attraverso i social network, il passaparola e l’affissione di volantini nelle zone strategiche della città. L’idea è quella di coinvolgere il più ampio numero di persone possibile, studenti inclusi, incuriosire i cittadini e i turisti e – perché no – consentire a tutti di imparare le semplici mosse del ballo del musical, in modo che ognuno si possa unire, il 25 settembre, alla scanzonata e divertente performance al sapore di frutta al Mercato delle Erbe di via Ugo Bassi.
 
“Quella del flash mob – spiega il direttore artistico Alberto Ricci – è un’idea che piace, perché coinvolge e allo stesso tempo ‘fa festa’. Ecco perché nuovamente uniamo il teatro, l’ortofrutta e le confezioni in cartone ondulato di Bestack, attive contro gli sprechi: perché ci piace l’idea di festeggiare e sorprendere, cosi come è sorprendente il legame che unisce la passione di chi fa teatro e quella di chi lavora tutti i giorni nell’ortofrutta e studia nuove idee per proteggerla, anche attraverso il packaging. Spettacoli alla Frutta 2.0 parte proprio da qui!”.
 
Crediamo che sia compito di tutti gli attori della filiera, contribuire alla promozione del settore ortofrutticolo – dichiara il direttore di Bestack, Claudio Dall’Agata -. Noi lo facciamo facendo innovazione, con un brevetto, quello dell’imballaggio Attivo in cartone ondulato, che mantiene la qualità della frutta nel tempo e riduce gli sprechi alimentari, ma anche proponendo modalità innovative di comunicazione e di informazione. Nasce così l’idea di organizzare un flash mob teatrale ‘al sapore di frutta’ in luogo iconico di Bologna, dove si acquista di frutta e verdura. Con questo evento al Mercato delle Erbe parleremo di frutta e verdura ai presenti, facendo vivere ad ognuno una shopping experience da ricordare, per far innamorare ancora di più i bolognesi del Mercato. Crediamo infatti che l’incremento dei consumi di ortofrutta possa passare anche da iniziative di questo tipo, mettendo al centro la bontà dei prodotti dell’eccellenza italiana, comunicando le loro peculiarità e occupandosi anche di come e dove vengono venduti, al fine di suscitare un’emozione nel consumatore”.
 
Bestack: chi è e cosa fa 
Bestack è il Consorzio Nazionale promosso all’interno di GIFCO – Gruppo Italiani Fabbricanti Cartone Ondulato – e fondato dalle principali aziende specializzate nella produzione di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta. Raggruppa dieci aziende, 15 stabilimenti e rappresenta oltre il 95% della produzione italiana di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta.
Bestack si occupa di certificazione, ricerca e promozione e ha lo scopo di favorire l’utilizzo degli imballaggi in cartone ondulato attraverso l’innovazione costante.
La certificazione volontaria di prodotto, primo esempio nel settore in Europa, garantisce con il marchio di qualità Bestack il rispetto dei parametri di resistenza e dimensione grazie a costanti monitoraggi. La ricerca è condotta negli anni con le principali Università italiane e si è concentrata nel migliorare le performance di resistenza degli imballaggi, le condizioni igienico sanitarie e gli impatti logistici e ambientali. La promozione è orientata a tutta la filiera, dalla produzione ortofrutticola al consumatore passando per la GDO, al fine di far conoscere i risultati della ricerca e i benefici derivanti dall’impiego degli imballaggi in cartone ondulato.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here