Economia/ I fondi di investimento puntano sul vino

0
9

Il vino come fonte per investimenti. Interesse è stato mostrato vero il gruppo laziale Femar-Poggio Le Volpi della famiglia Mergè, che vanta un fatturato intorno ai 40 milioni di euro e produce 15 milioni di bottiglie.
Sarebbe nell’interesse di due grandi fondi di investimento, il Clessidra di Carlo Pesenti (che starebbe puntando a mettere insieme un polo del vino da 400 milioni di euro di giro d’affari, e che sarebbe in fase di trattativa anche per Botter) ed il fondo Equinox, con sede in Lussemburgo ma fondato dal finanziare italiano Salvatore Mancuso.