Vino, e-commerce: è boom senza precedenti

0
6
Con la pandemia il settoreenoico ha spostato l’epicentro degli acquisti dal negozio fisico a quello virtuale. Con il canale online che ha vissuto un lungo periodo di crescita. Due nomi per tutti: Tannico , passato sotto il controllo del Gruppo Campari e Callmewine, di cui Italmobiliare si è assicurata il 60% del sito di e-commerce per 13 milioni di euro. Sono veramente tante le aziende che, hanno lancitao un loro negozio virtuale. La percentuale di wine lover che prende in considerazione l’idea di acquistare vino online nel futuro è altissima.
In Usa il 58% di chi beve vino è disposto ad acquistarlo sul web. Un trend condiviso dai wine lover di tutto il mondo, dal Canada (44%) al Messico (67%), dal Brasile (59%) alla Gran Bretagna (69%), dalla Germania (56%) alla Cina (75%), da Hong Kong (55%) a Singapore (69%) fino all’Australia (61%).
In Italia l’interesse online nei confronti degli alcolici è più che raddoppiato nello scorso anno (+110,2%), ma le ricerche per il vino sono cresciute addirittura del +446%, spinte soprattutto dai più giovani, gli under 25.