Gruppo Terminus/ Sicurezza sui luoghi di lavoro: obblighi per il datore di lavoro

0
44

Sono molti gli obblighi del datore di lavoro, tra delegabili e non delegabili in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Tra quelli sui quali ha obbligo e responsabilità diretta figurano:

1. la valutazione dei rischi con la conseguente elaborazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);
2. la designazione del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione dai rischi.

Pubblicità


Per le altre funzioni che invece possono essere delegate, il datore di lavoro ha l’obbligo di vigilare sulla esatta esecuzione delle attività svolte dal delegato. Tra i principali obbllighi del datore di alvoro figurano inoltre:

– la nomina del medico competente ma anche designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dai luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza;

  • fornire ai lavoratori i necessari e idonei dispositivi di protezione individuale;
  • – prendere misure appropriate affinché solo i lavoratori che abbiano ricevuto adeguate istruzioni e specifico addestramento accedano alle zone che li espongono ad un rischio grave e specifico;
  • – richiedere l’osservanza, da parte di tutti i lavoratori, delle norme vigenti e di tutte le disposizioni aziendali in materia di sicurezza, di igiene del lavoro e di uso dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e dei Dispositivi di Protezione Collettiva (DPC) messi a loro disposizione;
  • – adempiere agli obblighi di informazione, formazione, addestramento;
  • – adottare le misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza;
  • consegnare tempestivamente al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza copia del DVR;
  • comunicare all’INAIL i dati relativi agli infortuni sul lavoro;
  • comunicare annualmente all’INAIL i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • fornire al servizio di Prevenzione e protezione ed al medico competente informazioni in merito a natura dei rischi, organizzazione del lavoro, programmazione e attuazione delle misure preventive e protettive…ed altri compiti ed adempimenti.

La materia è regolata dal DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 in attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il testo prevede anche specifiche responsabilità e le relative sanzioni, che sono molteplici ed arrivano ad essere per alcune fattispecie di una certa rilevanza.

Ad esempio l’Art. 55 prevede sanzioni importanti nel caso in cui il datore di lavoro o il dirigente:

1) omette la valutazione dei rischi e l’adozione del documento;

2) non provvede alla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Nello stesso articolo sono previste pene variabili che possono arrivare all’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400 euro per il datore di lavoro nei casi di omissioni più gravi.

Il Gruppo Terminus effettua attività di consulenza alle aziende ed imprese sia per quanto riguarda la formazione professionale in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro che nella elaborazione del DVR. Per maggiori informazioni prega di inviare una mail a:  [email protected] oppure contattare le segreterie ai numeri: 0874/418684 e 0875/85240.

Pubblicità